POLISPORTIVA GEMINA

Cenni storici

La Polisportiva Gemina nasce nel 1972 grazie all’impegno di alcuni giovani di Zimella, appassionati di sport e desiderosi di dar vita ad una realtà aggregante.

Fin dall'inizio è divenuta un centro di promozione di attività sportive, ricreative e culturali.

Il nome Gemina richiama l'antico nome romano di Zimella e viene fatto risalire dagli studiosi alla famiglia “Gemina” atestina, o alla “legio Gemina” stanziatasi in questo territorio nel 68 d.C.

La continua e costante crescita, frutto della collaborazione attiva e gratuita di molte persone impegnate a vario titolo, ha consentito alla polisportiva di diventare sempre più cuore pulsante della comunità favorendo l’aggregazione e la socializzazione e meritandosi la fiducia e il sostegno di tutte le amministrazioni comunali che nel tempo si sono avvicendate.

La polisportiva Gemina da subito si è affiliata al C.S.I. (Centro Sportivo Italiano) condividendone ideali e finalità con una visione dello sport inteso non come pratica puramente agonistica, bensì come momento di amicizia e di festa, opportunità per tutti di giocare, di misurarsi con i compagni riconoscendo le proprie capacità e i propri limiti, accettando anche il richiamo o l’insuccesso come momento di crescita.

La struttura della società è costituita da un consiglio direttivo e da circa 300 iscritti suddivisi nelle diverse discipline: calcio, pallavolo ciclismo, podismo, bocce, tennis, ginnastica dolce, aerobica e Pilates.

Lo statuto della Polisportiva redatto nel 1974, aggiornato nel 1983 e stato rinnovato nell’anno 2011.

I colori della società sono il giallo e il verde e sono stati scelti per ricordare la grande finale mondiale di calcio disputata in Messico nel 1970 tra Brasile e Italia.

In occasione dei quarant'anni di fondazione, nell'anno 2012, la Polisportiva Gemina ha voluto rinnovare il proprio logo pur conservando intatti gli storici elementi identificativi.

Il primo logo della società riprendeva il vecchio stemma del comune di Zimella, i gemelli fasciati scolpiti sul fonte battesimale della chiesa parrocchiale di San Floriano. Successivamente, nel 1977, a cornice dei gemelli fasciati è stato aggiunto l'arco di Corte Brunello, altro emblema della comunità zimellese.

Per il quarantennale della Polisportiva è stato inserito nel logo uno scudo nei colori giallo e verde che racchiude e completa il precedente stemma.

Nei primi anni di vita della Polisportiva il calcio e il podismo hanno costituito le attività predominanti. In particolare la "Marcia di San Floriano" è stata la manifestazione podistica che, inserita nel calendario provinciale FIASP, ha fatto conoscere la Gemina in tutto il Veneto.

A partire dall'anno 2005 la pallavolo ha iniziato un percorso in rapida ascesa con la costante e positiva partecipazione ai Campionati provinciali FIPAV di Verona.

A tutt'oggi il volley è praticato nelle categorie femminili under 13, under 14, 2a divisione e 1a divisione maschile. La categoria under 16 femminile sarà riproposta nell'anno sportivo 2017/2018.

Nel 2015 è stato avviato il Giocasport, attività ludico motoria propedeutica alle diverse discipline, pallavolo, calcio, basket, rugby e atletica leggera, riservata ai ragazzi della scuola elementare.

Con lo sport si esplicita anche l'attività culturale della Polisportiva Gemina che con le staffette podistiche porta di anno in anno numerosi iscritti e simpatizzanti a conoscere e a visitare luoghi di fede, di arte e di bellezze naturali delle provincie venete.

L'attività ricreativa si inserisce tra le varie manifestazioni e fa da collante alle molteplici discipline favorendo l'aggregazione e l'integrazione.

Renato Ticinelli